DAL 2000 IL POMODORINO D’ORO È UN INCENTIVO A MIGLIORARE COSTANTEMENTE LA QUALITA' DEI NOSTRI PRODOTTI. PER QUESTO VINCIAMO TUTTI:
I NOSTRI CONSUMATORI, MUTTI E I SUOI PRODUTTORI

Sono quasi duecento i nostri conferitori di materia prima. Lo testimoniano i cartelli con il nostro marchio che ogni anno, orgogliosamente, gli agricoltori piantano nel mezzo dei loro campi di pomodoro. L’assegnazione del premio è determinata dall’analisi del prodotto all’ingresso in stabilimento, effettuata grazie a un prelievo automatizzato. La dolcezza, le caratteristiche nutritive, la maturazione sono alcuni dei parametri presi in considerazione.

I criteri di valutazione sono condivisi con le associazioni dei produttori e le stesse aziende agricole. È il segreto di una catena che lega tutti i componenti della filiera, sino al consumatore; lavoriamo tutti per lo stesso obiettivo: andar fieri di portare a tavola, in famiglia, un prodotto eccellente che rappresenta la nostra identità alimentare e il cuore della dieta mediterranea.



Questo riconoscimento aiuta a consolidare il rapporto solido e di reciproca fiducia che abbiamo con le aziende agricole oltre a dimostrare la nostra attenzione costante verso chi ci sceglie ogni giorno.


Francesco Mutti

SIN DALL'800 IN ITALIA ERA MOLTO APPREZZATO IL LAVORO DELLA CATTEDRA AMBULANTE DI AGRICOLTURA,
CHE AIUTAVA I CONTADINI A MIGLIORARE LE TECNICHE DI COLTIVAZIONE

Mutti ha idealmente ripreso questa tradizione, lavorando con i suoi agronomi ed esperti a fianco del coltivatore, ricercando pratiche che migliorino il prodotto ben oltre i parametri di legge, ottimizzando metodi di coltivazione che fanno della sostenibilità un’ispirazione costante, come l’attenzione all’impronta idrica.